Massaggio tantrico e prostatico a Torino. Quale scegliere la prima volta

Relax, Take It Easy. (Mika)

Massaggio tantrico e prostatico: quando il tantra incontra il testosterone.

 

GIÀ ECCITATO?

Tieni duro e butta uno sguardo alle mie specialità qui sotto. Alla pagina “Contatti” vedi dove faccio i miei massaggi erotici (CLICCA QUI E GUARDA SULLA MAPPA). In alto trovi invece il mio numero per passare dalle parole ai fatti. Chiamami 1 ora prima e vieni oggi! Per privacy non salvo numeri e non rispondo mai ai messaggi.
Sempre e solo per uomini, anche prime esperienze.

 

Happy ending

Dall’inglese “lieto fine”, l’happy ending è incluso in tutti i miei massaggi completi rilassanti. Di mano, di lingua, o senza nemmeno toccarti (hands free, come si dice in gergo), ti assicuro che alla fine sarai contento di essere venuto. Happy ending è un’espressione che viene censurata nelle inserzioni di settore, per questo non lo troverai facilmente pubblicizzato. Inoltre, molti massaggiatori non lo includono nella loro prestazione, considerandolo un “extra”. Anche se non obbligatorio, per me rimane uno dei momenti più importanti del massaggio uomo-uomo. Perché smettere sul più bello?

 

Massaggio completo

Detto anche massaggio integrale, è perfetto se sei alle prime esperienze e vuoi avere un assaggio di tutte le mie specialità. Il massaggio completo inizia in modo tradizionale, ma prosegue in tutte le zone dove di solito gli altri massaggiatori si fermano. Ad esempio, non tutti sanno che una ripetuta e prolungata pressione con le dita nella zona tra il buco e le palle, praticata al momento giusto, può dare grandi soddisfazioni. E grandi schizzate.
Per questo tipo di massaggio è prevista anche una versione naturista (o nudista), in cui siamo entrambi nudi, in un vero corpo a corpo. È il massaggio completo per eccellenza, quando due corpi si fondono in uno solo.

 

Anal toys

Ovvero, quando il gioco si fa duro. Una variante delle pratiche anali tra maschi è l’utilizzo di sex toys, come butt plug (cunei anali) e dildo (falli artificiali). Perfetto per chi è alle prime armi e sente l’esigenza di allargare gradualmente i propri orizzonti, senza traumi e attraverso un corretto anal training. Oltre a una temporanea dilatazione del buco, la prolungata stimolazione anale produce anche un altro risultato immediatamente visibile. Infatti non è raro, con un oggetto in culo, raggiungere orgasmi più prolungati, accompagnati da generose eiaculazioni. Questo è dovuto alla piacevole sensazione di pienezza che si prova quando i muscoli dello sfintere si contraggono insieme a quelli prostatici, nel momento in cui stai per schizzare. Vedrai, sarà più facile a farsi che a dirsi. Nessuno lo saprà, ma ti ricorderai per giorni quello che hai provato dietro…

 

Butt plug uomo
ANAL TRAINING. Il cuneo anale, o butt plug, è l’oggetto più usato per dilatazioni graduali.

 

Massaggio prostatico

Il massaggio prostatico è da sempre tra le mie specialità più apprezzate e il suo successo è dovuto all’incredibile sensazione che si ha di venire… senza venire. Di norma, una corretta stimolazione perineale e prostatica prevede, dopo una buona lubrificazione (soprattutto di lingua), l’introduzione graduale nell’ano maschile di una o più dita: il cosiddetto fingering (“sditalinamento” – tradotto letteralmente).
Ma la stimolazione della famosa ghiandola prostatica (la zona erogena per eccellenza di noi uomini) non è l’unica opzione per far godere un maschio e io di solito mi spingo oltre. Ad esempio, stringendo simultaneamente le palle, chiudendo con le dita il prepuzio (la pelle che ricopre il cazzo) e infilando la punta della lingua nell’uretra (la fessura sulla cappella). In piena erezione e con tutti i buchi tappati, si prolunga il piacere e si ottiene un orgasmo più potente.
 

Anal play

Certe cose è meglio lasciarle fare agli uomini e l’anal play  è una di queste. Provalo con le gambe aperte, in posizione ginecologica: mentre io ti esamino sotto, tu devi solo chiudere gli occhi e aprire bene il buco. Il massimo godimento, con il minimo sforzo.
Che gioco sarebbe senza anal toys? I più usati sono i cosiddetti massaggiatori prostatici che hanno una forma anatomica e massaggiano la prostata dall’interno con una serie di vibrazioni crescenti.
Dopo l’orgasmo è fondamentale estrarre il toy anale con cautela e lentamente (a questo punto l’ano è diventato particolarmente sensibile).
L’ano è la zona più erogena nell’uomo e la sua stimolazione attraverso oggetti, dita o altro, rappresenta l’espressione di un desiderio naturale (insieme a quello di succhiare) che molti di noi uomini si portano dietro dalla nascita. Scommetto che non lo sapevi.

 

plug gonfiabile silicone
BELLO PIENO. Con il plug espandibile più gonfi e più godi.

 

Rimming

In alternativa, puoi ottenere una soddisfacente stimolazione anale alla vecchia maniera, da disteso, a pancia sotto e con il culo leggermente sollevato. Questa collaudata posizione permette a me di esplorarti con la lingua (il famoso rimming rimjob) e a te di avere libertà di erezione. Dal termine inglese “rim”, “bordo” in italiano, l’atto di esercitare movimenti circolari con la lingua attorno all’ano (ai bordi, appunto). Chi lo riceve può anche rimanere accovacciato o seduto sopra l’altro, che posizionandosi sotto con la bocca, avrà facile accesso al buco.

 

Milking

L’origine del termine deriva dalla più o meno abbondante produzione di liquido preseminale (il cosiddetto precum) dovuta alla stimolazione prostatica. In altre parole: l’antica arte della mungitura, applicata all’uomo. Te lo propongo da sdraiato, con le tue gambe appoggiate a me e combinato con il massaggio prostatico, fino a farti venire su di te, per un vero e proprio self-facial, come lo chiamano i nostri amici inglesi.

 

pompa-pene-qualità
EFFETTO RISUCCHIO. Con una pompa sviluppa pene mungi fino all’ultima goccia.

 

Cum control

Controllo dell’orgasmo, per usare una traduzione elegante. In pratica, quando si controlla l’eiaculazione allo scopo di prolungare l’eccitazione e ritardare l’orgasmo. Io te lo propongo a quattro zampe, su lettino o lettone, sincronizzando movimenti di mano e di lingua per una stimolazione completa, davanti e dietro.

 

Massaggio lingam

Quando un massaggio non basta, allora serve una mano. Conosciuto comunemente come massaggio lingam, è detto anche helping hand (dare una mano, appunto) e in questo caso può essere praticato reciprocamente. Una buona tecnica e la giusta lubrificazione consentono seghe efficienti anche ai prepuzi più sensibili e ai nostri amici circoncisi.

 

Plug anale maachile nexus telecomandato
CONTROLLO DELL’ORGASMO. Quando questo toy vibrante è nel tuo ano, solo io posso spegnerlo.

 

Il “punto P”: questo sconosciuto.

I miei massaggi, insieme ai plug e ai vibratori prostatici, sono studiati apposta per stimolare la prostata e il punto P (“P-spot”, per gli amici inglesi), anche se non sai esattamente dove sia. Ti insegnerò a riconoscerlo e a stimolarlo, per raggiungere il tuo primo vero orgasmo anale.

 

Teasing e slow handjob

Sei un tipo resistente? Sperimenta il milking in versione rallentata (detto anche slow handjob o teasing) e prolunga il tuo orgasmo accorciando i tempi di ripresa (il famoso periodo refrattario). Provalo con uno dei miei cockring (anelli fallici) che potenziano l’erezione, stringendo nel punto giusto al momento giusto e trattengono dalla famigerata eiaculazione precoce. Oppure vai sul tradizionale, con manipolazione a una o due mani e una venuta ad effetto. Solo per duri che durano.

 

Anelli fallici
ANELLI FALLICI. I cockring, o anelli fallici: duri a morire.

 

Foot massage e footjob

Il foot massage, detto anche foot worship, è un’arte che dona piacere sia a chi lo riceve sia a chi lo pratica. Alcuni ricercano e apprezzano la “dolce tortura” del solletico (detto anche tickling), ma io credo che per godere non si debba soffrire per forza. Solitamente amo massaggiare tutta la pianta con dolci pressioni delle dita, aiutandomi con la lingua. La sensazione di abbandono che si prova è estremamente piacevole, ma è difficile resistere a lungo…
Una variante del foot massage è il footjob. Di solito è consigliato praticarlo nudi, infilando il cazzo eretto tra i piedi dell’altro e strusciandolo ripetutamente fino a eiaculare. Chi riceve questo tipo di trattamenti può masturbarsi o farsi masturbare, magari con un dito in culo, unendo il piacere di un massaggio plantare antistress alla potenza liberatoria dell’happy ending.

 

Depilazione intima maschile

La depilazione intima per uomo: il trend del momento. Molti la cercano, ma pochi la offrono. Da me puoi finalmente farti radere in quelle zone difficili da raggiungere da solo o che non osavi chiedere alla tua estetista per il pericolo di erezioni: palle, buco, pube. Zero peli e zero imbarazzi. Puoi decidere di  accorciarli alla base del cazzo o radere solo l’asta e lo scroto, fino in mezzo alle chiappe. Oppure di depilarli intorno ai capezzoli e aumentarne la sensibilità. Per il gusto di cambiare o per una sensazione nuova, a prova di lingua.
Anche se i peli non fanno la differenza in un uomo, personalmente li considero ancora un potente simbolo di mascolinità. Concetto quasi sconosciuto di questi tempi…

 

rasoio e lametta depilazione intima maschile
DEPILAZIONE MASCHILE. Un rituale erotico, oltre che estetico.

 

La lubrificazione intima maschile

Nella masturbazione maschile la lubrificazione è fondamentale a mantenere il prepuzio scorrevole, l’asta sempre in tiro e, nel caso di introduzione di toys anali, il buco ben lubrificato.
Esistono lubrificanti che hanno una consistenza più solida e che si sciolgono con lo strofinio ripetuto della mano sulla cappella. Oltre a essere indicati per chi è circonciso, hanno anche un leggero effetto desensibilizzante e ritardante, ottimo per gli eiaculatori più precoci. Io li alterno alla mia saliva e all’olio da massaggi. Un’abbondante lubrificazione, davanti e dietro, oltre a riscaldare il cazzo e ad ammorbidire l’ano, aiuta la mente a elaborare fantasie potenti, che ricordano il sesso anale o vaginale.

 

Lubrificante seghe
LUBRIFICAZIONE EXTRA: per seghe che non si fermano mai.

 

Massaggio al buio e edging

Tutti i cinque sensi, meno uno. Per i più timidi e i più intrepidi. Bendato o a lume di candela, nell’oscurità tutto è possibile. Toccare, ma non guardare, usa le mani per esplorare e lasciati guidare solo da me e dalle tue erezioni.
Il buio non ti fa paura? Spingiti oltre e testa i tuoi limiti con il cosiddetto edging (raggiungere il limite – dell’eccitazione). Bendato, insonorizzato e immobilizzato (bound come dicono gli inglesi), proverai un isolamento sensoriale quasi totale che amplificherà solo i tuoi istinti più nascosti. Anche se non mi vedrai, io sarò lì accanto ad ascoltarti gemere.